1 EUR = 4.25 PLN

Regioni

Created with Snap
Mappa delle regioni
Le spiagge, le falesie e le stazioni balneari della costa occidentale occupano il litorale del mar Baltico che si estende da Wolin a Kolobrzeg. Anche la zona di Drawskie fa parte di questa fascia.
SLESIA BASSA, UNA TERRA DI TESORI
Gallerie nascoste, castelli che dominano dall’alto di possenti montagne, poderi nascosti in romantici parchi... Da un punto di vista estetico ed artistico la regione di Dolnoslaskie può tranquillamente fare concorrenza ad altri gioielli europei. Oseremmo dire che questa zona può addirittura competere con la regione francese attraversata dalla Loira.
KUJAWSKO-POMORSKIE - I PIERNIKI E IL SALE
La regione Kujawsko-Pomorskie è caratterizzata da due elementi: il salato e il dolce. Il sale proviene dagli enormi laghi salati presenti nei sotterranei, il sapore dolce dalla presenza dei “pierniki” di Torun, la cui ricetta è rimasta immutata nel corso degli anni. La regione Kujawsko-Pomorska ricorda nella sua forma…la Polonia.
LUBELSKIE - LUNGO IL CORSO DEL FIUME BUG
La terza, in quanto a grandezza, regione della Polonia è situata nella parte più orientale, ai confini con la Bielorussia e l’Ucraina , laddove scorre il fiume Bug. In tutta la zona vi è una forte influenza culturale, sia polacca che russa; infatti accanto ad elementi cattolici troviamo componenti ortodosse e giudaiche.
VOIVODATO LUBUSKIE
Complesso di fortificazioni erette per ordine di Hitler tra il 1934 e il 1938. I bunker con le cupole d'acciaio sono collegati da corridoi sotterranei, che formano il più lungo sistema difensivo del mondo.Oggi questo sistema di tunnel sotterranei è un percorso turistico. Si può entrare solo accompagnati
La città delle quattro culture
Numerosi i monumenti : il complesso "Księży Młyn (Mulino del Prete), eccezionale struttura industriale-residenziale, oggi Museo degli Interni dei Palazzi degli Industriali di Łódź; i palazzi dell'industriale Izrael Poznański, oggi sede del Museo della Storia della Città di Łódź e del Museo d'Arte.
MALOPOLSKA - PERLA DELLA POLONIA
La regione Malopolska è situata nella parte meridionale della Polonia – tra le regioni Slaskie, Swietokrzyskie e Podkarpackie. Al sud confina con la Repubblica Slovacca.
MASOVIA LA REGIONE PIÙ GRANDE DELLA POLONIA
share button La più grande regione della Polonia è situata al centro e confina con altre sei piccole regioni. Il suo territorio è pianeggiante, ricco di boschi, prati e bellissimi fiumi, ideali per gli appassionati di kajak.
OPOLSKIE
La piccola regione di Opolskie ha origini molto antiche – qui sono stati scoperti i fossili del dinosauro più antico che sia mai stato ritrovato (Il Silesaurus Opolensis) - vissuto in questa zona 230 milioni di anni fa.
PODKARPACKIE
La regione Podkarpackie è situata in una fascia compresa tra la Slovacchia e l’Ucraina. Il punto d’incontro tra le tre nazioni è la vetta Kremenaros ai cui piedi è collocato un rifugio di montagna. Il capoluogo della regione è Rzeszow.
PODLASKIE
La regione di Podlaskie è situata nella parte nord orientale della Polonia, ai confini con la Bielorussia e la Lituania. La natura è qui particolarmente lussureggiante e alcune aree vengono protette da ben 4 parchi nazionali e 3 parchi paesaggistici.
POMORSKIE
Danzica è una tipica città di mare, Gdynia è una metropoli giovane in continua evoluzione, Sopot è il classico luogo di villeggiatura –piacevole e rilassante.
SLASKIE
Paradossalmente la zona più industrializzata della Polonia -collocata nella parte alta della storica Slesia – ( l’antica Silesia) è anche una tra le più interessanti.
SWIETOKRZYSKIE
"L’ultima vacanza con i bambini è stata davvero piacevole! Siamo stati nella zona centrale della Polonia, abbiamo noleggiato le biciclette e seguito l’itinerario delle streghe! Una volta mi sono travestito da strega e i bambini sono rimasti estasiati mentre raccontavo in questo modo la leggenda del luogo. Lungo il percorso abbiamo avuto modo di conoscere altre storie e di ammirare i monumenti. Queste vacanze sono state piacevoli per tutta la famiglia e convenienti per le nostre tasche."
VARMIA-MASURIA
"Il silenzio, spazi verdi e blu, tranquillità: è per questo che andrò in Polonia, nella Masuria, la terra dei mille laghi. Qui posso andare in barca, in kayak, andare a pesca, passeggiare tra i boschi o visitare cittadine affascinanti. Quando lo desidero nei ristoranti mangio dell’ottimo pesce, trovo il riposo in ambienti confortevoli. Il gusto vero dell’Europa! Solo in Polonia costa così poco! Questa è una vacanza ideale per chi ama la natura e il riposo attivo."
WIELKOPOLSKIE
La regione Wielkopolskie è particolarmente importante per la storia del nostro Paese. Proprio qui il primo condottiero appartenente alla famiglia dei Piast è stato battezzato dal vescovo tedesco alla presenza degli Slavi. E’ nato così, oltre 1000 anni fa, lo Stato polacco.
ZACHODNIOPOMORSKIE
“Ci sono persone che trascorrono ogni vacanza sulla terraferma. Io non appartengo a queste. Appena ho un po’ di tempo libero navigo verso nuove avventure. In Polonia nella regione Zachodniopomorskie ho trovato condizioni per veri professionisti. Ci sono grandi bacini acquatici, i bei laghi consentono di riposare e ammirare la natura, e poi c’è il Mar Baltico con le sue emozioni “marine”. Mi sono fermato in vari portivo e mi sono divertito nelle diverse stazioni balneari. Di sicuro tra un anno tornerò qui per un’altra bella avventura!”

Le spiagge, le falesie e le stazioni balneari della costa occidentale occupano il litorale del mar Baltico che si estende da Wolin a Kolobrzeg. Anche la zona di Drawskie fa parte di questa fascia. 

La Penisola di Hel, Mar Baltico


Nei territori nord-orientali troviamo le più grandi dune presenti in Polonia. (Parco Nazionale di Slowinski), una piccola penisola (polwysep Helski) e la più grande foresta di tassi di tutta la Polonia (Bory Tucholskie). Tutte queste attrattive sono rese ancor più interessanti grazie al folclore delle regioni di Kaszuby e Kujawy nonché per la presenza a Zulawa di resti preistorici.


Il Parco Nazionale Slowinski 

La Mazuria merita di essere visitata non solo per la presenza in essa di ben 4 mila laghi ma anche per i suoi imponenti boschi e fiumi, particolarmente amati dagli appassionati di kajak. 
I turisti sono attratti da questa regione oltre che per i laghi anche per la presenza del canale Ostrodzko – Elblaski, unico nel suo genere.


Il Canale di Elblag 

La zona circostante è ricca di castelli teutonici e di rifugi risalenti all’epoca della dominazione prussiana. 

Nella parte nord-orientale più estrema troviamo la regione di Suwalszczyzna; la stessa si presenta particolarmente singolare grazie all’azione che hanno qui esercitato in epoca passata i grandi ghiacciai. La cultura in questa zona è stata influenzata da un interessante mix di elementi polacco-lituano-russi. 

La zona centrale della Polonia è occupata dalla Malopolska, culla della cultura polacca, che confina a sua volta con la terra Lubuska, la Mazowsza (caratterizzata da un terreno particolarmente pianeggiante), la Lodzka ed infine la Podlasia, terra selvaggia, contraddistinta dalla presenza di paesini caratterizzati dalla presenza di meravigliose chiese ortodosse.


Il fiume Dunajec, regione Malopolskie 

La regione di Slaskie occupa la zona sud-occidentale. Si suddivide in una parte meridionale, con capoluogo Wroclaw e in una settentrionale avente come capoluogo Katowice. Tale zona è molto industrializzata ma non mancano elementi naturali come la foresta di Dolnoslaskie, i Sudeti, i Beschidi. 

La Malopolska ha una natura molto lussureggiante. Le catene montuose dei Beschidiy e la giurassica zona Krakowsko-Czestochowska confinano con le città a forte valenza storica della zona di Lubelszyzna, con le moderne creature, figlie dell’industrializzazione della terra Swietokrzyska e con le meraviglie naturali presenti a Roztocze (boschi) e Polesie (paludi). 

Podhale si estende dai Tatra a Orawa e Spisz. Il suo capoluogo è Zakopane. Podkarpacze ci riporta subito alla mente i Beschidi Bassi e i Bieszczady, dove a testimonianza delle vicende passate troviamo diffuse un po’ ovunque chiese ortodosse. 


CARPAZI 
La catena montuosa dei Carpazi è la più grande d'Europa dopo le Alpi e attraversa l'intera Polonia meridionale. Il massiccio più alto è quello dei Monti Tatra costeggiati da catene minori che hanno un carattere meno alpino: i Monti Bieszczady ed i Beskidy.  

DOLNOSLASKIE 
Dolnoslaskie o Bassa Slesia è una regione situata nel sud-ovest della Polonia; confina con la Germania, la Repubblica Ceca e con le regioni Lubuskie, Wielkopolskie e Opolskie.  

ŁODZKIE 
Regione situata nella parte centrale della Polonia, confina con i voivodati Mazowieckie, Swietokrzyskie, Slaskie, Opolskie, Wielkopolskie e Kujawsko Pomorskie.

LUBELSKIE
Posizionata nella parte centro-occidentale della Polonia, confina ad est con la Bielorussia e l'Ucraina. Il territorio è prevalentemente a carattere agricolo, ricca di foreste e con industrie concentrate nelle città principali. La più grande di queste è Lublino.

LUBUSKIE
Lubuskie è situata ad ovest della Polonia. Confina con la Germania e le seguenti regioni: Zachodniopomorskie, Wielkopolskie e Doloslaskie. 

MAŁOPOLSKIE 
Regione storicamente importante a partire dal XV secolo. Allungata com'era fra Cracovia e Kiew, fu soprattutto nel corso dei secoli in cui la Polonia era smembrata e soggetta al dominio straniero che la Malopolska divenne il difensore più leale della cultura e della tradizione polacca. 

MAZURIA e WARMIA 
La Polonia Nord-Orientale si estende lungo una striscia che va dalla vallata della Vistola ad ovest fino ai confini con la Russia a nord e ad est. Tutto il territorio della Warmia e della Mazuria è come un'unica grande regione lacustre, anche se si suddivide in aree che si differenziano fra di loro per l'aspetto del paesaggio. Leggi... 

MAZOWIECKIE
Il Voivodato è situato nella zona centro-orientale della Polonia, confina con le regioni Warminsko-Mazurskie, Podlaskie, Lubelskie, Swietokrzyskie, Kujawsko-Pomorskie e Lodzkie.

OPOLSKIE 
Regione situata nella parte sud-orientale della Polonia, confina con la Repubblica Ceca e con le regioni Wielkopolskie, Lodzkie, Slaskie e Dolnoslaskie.

PODKARPACIE 
Il Voivodato è situato nella parte Sud-Est della Polonia, ai piedi della Catena dei Capazi, ed è una delle regioni più suggestive ed attraenti dal punto di vista turistico. Il capoluogo è Rzeszow.

PODLASKIE 
Il Voivodato Podlaskie è situato nella parte Nord-Est della Polonia. Comprende la Pianura NordPodlaska e la Pojezierze Suwalskie (Regione dei Laghi di Suwalki). 
Su un territorio di km² 20.180 vivono 1,2 milioni di abitanti. Il voivodato è composto da 14 distretti e 3 provincie municipali. La capitale è Bialystok atraversata dal fiume Biala. 

POMERANIA ORIENTALE

La storia della Pomerania orientale inizia con la sua annessione alla Polonia nel X secolo. Nei secoli successivi il destino della regione fu influenzato principalmente dalla rivalità fra tedeschi e polacchi. Tutto ciò si evidenzia col tentativo del principe Konrad Mozowiecki di annettersi la regione con l'aiuto dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici. Questo disegno politico però mostrò presto la corda. 
L'Ordine rispose con prontezza alla richiesta d'aiuto. Apparve presto evidente, tuttavia, che la sua intenzione era quella di rafforzare la presenza tedesca nella regione. I principi della Pomerania orientale e della Grande Polonia opposero una resistenza durissima e riescirono a rinviare fino al 1309 l'annessione della regione da parte dell'Ordine. Con l'armistizio di Torun (1466) venne raggiunto un compromesso: l'Ordine accettò di riconoscere la sovranità polacca sulla cosiddetta Prussia del Re. 

La città portuale di Danzica, alla pari di Torun, era allora un importante centro commerciale e aveva un ruolo di rilievo nell'economia della Pomerania orientale. Ancora oggi questa zona attorno alla foce della Vistola è strettamente legata, economicamente e culturalmente, alla Pomerania orientale. Le tre città di Danzica, Sopot e Gdynia hanno legami così stretti da essere conosciute come la "Tripla città". 

DANZICA 
La storia di Danzica è inseparabile da quella della Pomerania orientale. Sorta nel X secolo come fortificazione, la città cadde sotto il dominio dei Cavalieri Teutonici nel 1308. Fu solo nel 1466, col ricordato armistizio, che il sovrano polacco riuscì a ricuperare il possesso della città... Leggi 

IL GOLFO DI DANZICA 
La penisola di Pólwysep Heiski, battuta da venti e onde, è a pochi chilometri verso nord. Lunga 34 chilometri, la sua acqua è limpida e pulita e invita a fare un buon bagno... Leggi 

POMERANIA OCCIDENTALE  
Questa regione, compresa fra i fiumi Odra e Leba, ha una storia estremamente tormentata. I primi abitanti furono gruppi preslavi. Nel X e XI secolo, i re polacchi si batterono fieramente con l'alleanza Wielecki per il diritto di governare la regione. Nel XII secolo, i tedeschi furono costretti a cedere al re polacco Boleslaw Krzywousty le loro pretese territoriali; riuscirono però a ristabilire la loro sovranità in epoca più tarda, insieme ai danesi. A partire dal XV secolo, la Pomerania occidentale fu legata alla Polonia prima di essere conquistata dalla Svezia nel XVII secolo e dalla Prussia nel XVIII. E stato solo con la firma del trattato dell'unificazione della Germania che la regione è diventata parte integrante della Polonia. 
Il paesaggio della Pomerania occidentale è caratterizzato dalla presenza di colline e laghi. Nei pressi di Bytów, le colline raggiungono un'altezza di 250 metri. I laghi più grandi si trovano attomo a Myglibórz, Pojezierze Drawskie e Bytów. Il capoluogo della regione è Szczecin (Stettino), città vicinissima al confine occidentale della Polonia. Altre città importanti sono Stargard Szczecinski, Kolobrzeg, Szczecinek, Koszalin e Slupsk. 
Lungo la costa vi sono località di villeggiatura come Miedzyzdroje, Pobierowo, Kolobrzeg, Mielno, Ustka e Leba. Anche Pojezierze Drawskie e Pojezierze Bytowskie, non lontane dalla costa, meritano una visita. A parte alcune chiese gotiche, ruderi di castelli e palazzi, questa regione non può vantare monumenti di rilievo; il suo paesaggio sereno e romantico le conferisce però un incanto tutto particolare, che ne fa il luogo ideale per riposare e rilassarsi. 

STETTINO (SZCZECIN) 
Il capoluogo della Pomerania occidentale si trova a 65 chilometri dal mar Baltico, fra il fiume Odra e il lago Dabie. E' un importante nodo di traffico fluviale e terrestre. La città, con i suoi cinque istituti universitari, è un centro di sapere e di cultura. Leggi... 

A SUD E A EST DI STETTINO 

A 25 chilometri a est, sul fiume Ina, si trova la cittadina di Stargard Szczcinski, l'architettura è prevalentemente gotica. Leggi... 

LA REGIONE DEI LAGHI 
Il paesaggio della Pomerania occidentale è caratterizzato da numerosissimi laghi, circondati per la maggior parte da dolci colline boscose. La Pojezierze Drawskie (distretto dei laghi della Drawa), è fra le zone più belle della regione. Si contano non meno di 200 laghi. Leggi... 

POMERANIA MERIDIONALE 
La regione geografica della Pomerania, è compresa fra i fiumi Odra e Vistola e si compone nei tre voivodati Pomorskie, Zachodniopomorskie e Kujawskopomorskie. Verso nord è bagnata per 200 km. dal mar Baltico. Verso sud è limitata dalle vallate glaciali dei fiumi Warta e Notec.

La storia della Pomerania inizia con la sua annessione alla Polonia nel X secolo. Nei secoli successivi il destino della regione fu influenzato principalmente dalla rivalità fra tedeschi e polacchi. Tutto ciò si evidenzia col tentativo del principe Konrad Mozowiecki di annettersi la regione con l'aiuto dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici. Questo disegno politico però mostrò presto la corda. 
L'Ordine rispose con prontezza alla richiesta d'aiuto. Apparve presto evidente, tuttavia, che la sua intenzione era quella di rafforzare la presenza tedesca nella regione. I principi della Pomerania orientale e della Grande Polonia opposero una resistenza durissima e riescirono a rinviare fino al 1309 l'annessione della regione da parte dell'Ordine. Con l'armistizio di Torun (1466) venne raggiunto un compromesso: l'Ordine accettò di riconoscere la sovranità polacca sulla cosiddetta Prussia del Re. 

IL DISTRETTO DEI LAGHI KASHUBI 
A sudovest della "tripla città" si trova una regione particolarmente attraente, paradiso degli amanti della natura e della vita all'aperto. Il punto più alto di questa regione collinosa è Wiezyca, che raggiunge i 329 metri... Leggi 

SLASKIE
Posta nella parte meridionale della Polonia, la regione Sląskie confina con la Repubblica Ceca e la Slovacchia, con i voivodati Lodzkie, Opolskie, Swietokrzyskie e Malopolskie. Leggi... 

SWIETOKRZYSKIE 
Il nostro itinerario ci riporta verso nord, lungo la Vistola, e raggiungiamo Sandomierz che domina il fiume dall'alto come da una terrazza. Leggi... 

WIELKOPOLSKIE 
È situata nella zona centro-occidentale della Polonia, la regione è ricca di zone boschive, laghi, colline e di paesaggi da sogno. Da visitare il Parco Nazionale Wielkopolski. Leggi... 

 

Gallerie nascoste, castelli che dominano dall’alto di possenti montagne, poderi nascosti in romantici parchi...
Roztocze, il polmone verde della Polonia sud-orientale
Le palme colorate sono un vero simbolo della Pasqua e un'antica tradizione che contraddistingue, in particolare, Lipnica Murowana
La città di Toruń  è conosciuta come la città dove nacque Niccolò Copernico e la città del pan di zenzero. 
Oggi il castello di Moszna è un centro SPA e benessere.
La Regione Podkarpackie si trova nel sud-est della Polonia  ed è famosa per il ricco patrimonio cultural.
Un'idea originale per visitare la Polonia e scoprire la sua multiculturalità è fare un viaggio in una delle sei triplici frontiere.
La città delle quattro culture
Complesso di fortificazioni erette per ordine di Hitler tra il 1934 e il 1938. I bunker con le cupole d'acciaio sono collegati da corridoi sotterranei, che formano il più lungo sistema difensivo del mondo.
La regione Kujawsko-Pomorskie è caratterizzata da due elementi: il salato e il dolce. Il sale proviene dagli enormi laghi salati presenti nei sotterranei..
La terza, in quanto a grandezza, regione della Polonia è situata nella parte più orientale, ai confini con la Bielorussia e l’Ucraina , laddove scorre il fiume Bug...
La Malopolska è la regione senz’altro più conosciuta di tutta la Poloni: qui troviamo Cracovia, l’antica capitale polacca....
Varsavia, nella regione Mazowieckie, la capitale della Polonia, è considerata insieme a Helsinki tra le più verdi d’Europa...
La piccola regione di Opolskie ha origini molto antiche....
La regione Podkarpackie è caratterizzata da paesaggi meravigliosi: bellissime montagne, fiumi ricchi di acque, foreste selvagge.
Esiste una regione in Polonia, bellissima, caratterizzata da una natura rigogliosa e da una cultura cosmopolita: la regione Podlaskie.
Migliaia di laghi azzurri, foreste verdi, zone desertiche, fiumi impetuosi. Descriviamo la regione Pomorskie cominciando dalle “Tre città”: Danzica, Sopot, Gdynia.
In paesaggio della regione Slaskie, una delle più piccole della Polonia, è dominato da fabbriche, acciaierie e miniere. Le città qui presenti sono 71.
 Qui troviamo le montagne più antiche d’Europa, grotte piene di sorprese, impronte di dinosauri e fossili di pesci preistorici...
Azzurro, bianco, rosso - questi sono i tre colori che dovrebbero apparire sulla bandiera della regione Warminsko-Mazurskie...
La regione Wielkopolskie è particolarmente importante per la storia del nostro Paese.
Zachodniopomorskie - la Pomerania Occidentale

PIANIFICA L’ ITINERARIO

Pianifica un viaggio
Quante persone?
1
Per quanto tempo?
2 giorni

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter