Warsaw 12.8 ºC
1 EUR = 4.31 PLN
Contattaci
Ragazza vestita in abiti tipici dei Tartari

Un'idea originale per visitare la Polonia e scoprire la sua multiculturalità è fare un viaggio in una delle sei triplici frontiere. Una triplice frontiera è il punto in cui si incontrano i territori di tre nazioni diverse, o per estensione di altre unità territoriali. In Polonia ce ne sono ben sei, e visitarle è un'occasione unica per conoscere i posti dove si penetrano e dialogano tre culture, tre lingue, tre nazionalità e tre tradizioni diverse.

Le triplici frontiere più accessibili sono quelle che uniscono i paesi appartenenti all'Unione Europea. Nel luogo d'incontro della Polonia, della Repubblica Ceca e della Germania, tra le località Porajów, Hrádek nad Nisou e Zittau, si può liberamente passeggiare (trattandosi di paesi della Zona Schengen), guardare le mappe e oltrepassare i confini da un paese all'altro, gustando le specialità culinarie locali.

Gli altri due triplici confini facili da raggiungere si trovano in montagna. Il primo, chiamato Trzycatek, è sito nella zona del massiccio montuoso dei Beschidi Slesiani (Beskid Śląski); si trova vicino alle località Jaworzynka e Hrčava. É il punto d'incontro della Polonia con la Slovacchia e la Repubblica Ceca. Questo triplice confine è molto ben preparato per accogliere i turisti: vi si trovano delle panchine, delle mappe, indicazioni e posti adatti per fare picnic.

Il secondo confine facile da raggiungere è quello che divide la Polonia con la Slovacchia e con l'Ucraina. Questo confine è forse il più pittoresco e adatto per gli amanti della montagna, perché si trova in altitudine (1221 m s.l.m.), nei Monti Bieszczady, vicino la località Krzemieniec.

I triplici confini un po' meno accessibili, ma sicuramente più esotici e interessanti per chi ama scoprire mete turistiche inusuali, si trovano all'est della Polonia. Vicino alla località Orchówek, sulle rive del fiume Bug Occidentale, si trova il confine tra la Polonia, la Bielorussia e l'Ucraina. L'unico segno della presenza del confine sono i due pali con i numeri 1083 e 1123. Il territorio di questa zona è davvero bellissimo, e anche intatto dal turismo di massa: sicuramente una visita in questa zona sarà un'esperienza molto gratificante.

Una delle frontiere più nascoste è quella che divide la Polonia dalla Lituania e dalla Bielorussia. Il confine si trova in mezzo alla foresta, nella Puszcza Augustowska, vicino al fiume Marycha e alla località Stanowisko. Per arrivarci, bisogna munirsi di un GPS e di una macchina fuoristrada, ma l'adrenalina e la bellezza della foresta sicuramente ricompenseranno tutte le fatiche.

Più a nord di tutte le triplici frontiere si trova quella che divide la Polonia dalla Lituania e dalla Russia (precisamente, dalla Oblast' di Kaliningrad). Si trova vicono alle località Bolcie e Vištytis. Per arrivarci, bisogna salire su un sentiero tortuoso di campagna, perciò sono consigliate le scarpe adatte.

L'obelisco che indica la confine Polonia-Lituania-Russia.

Ragazza vestita in abiti tipici dei Tartari

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter