Warsaw -11.1 ºC
1 EUR = 4.55 PLN
Contattaci
La Terra del Bisonte

 Ci sono tanti posti incantati con gli alberi giganteschi dove natura è lasciata libera di esprimersi, vivere e morire, come succedeva già prima, per i secoli.

La Regione Podlaskie è situata nel nord-est del Paese, tra il fiume Biebrza a nord e lungo la sua naturale continuazione verso sud. Ci sono due diverse teorie riguardo all'origine del nome della regione: alcuni credono che derivi dalla parola slava les o las, che significa "foresta", e un possibile significato potrebbe essere quello di "area vicino alla foresta". 

Le città più grandi sono Białystok, Łomża, Suwałki. Popolazione di Białystok è di 295.000 abitanti, con un'area urbana di 402.000 abitanti dove si trova la Università di Białystok famosa dal loro rover marziano #next costruito dagli studenti. I Suoi predecessori avevano decisamente vinto i prestigiosi concorsi internazionali del Mars rover negli Stati Uniti. Da Białystok viene Ludwik Zamenhof, creatore della lingua esperento.

Suwałki con suoi 70.000 abitanti è sopranominata Syberia Polacca, perchè molto spesso è la città più fredda in Polonia dove la temperatura scende anchea -30 gradi. Cucina regionale è influenzata dalla cucina lituana – i piatti più famosi sono sękacz (torta albero), mrowisko (formicaio), bliny e kartacze. Suwałki è anche il paradiso per gli amanti del kayak – ci sono due fantastici percorsi molto famosi: sul fiume Rospuda e sul fiume Czarna Hańcza. Ma cosa colpisce di più, e la natura - splendida, piena delle foreste selvatice, con i famosi bisonti ma non solo.

 

Foresta di Białowieża è un'antica foresta vergine situata lungo il confine tra la Bielorussia e la Polonia, conosciuta come la riserva della Biosfera, dove abitano famosi bisonti (żubry) europei. I bisonti i mammiferi più grandi del continente, che possono ancora muoversi liberamente come ai vecchi tempi. I bisonti sono considerati come i “re della foresta”- oggi all’interno del parco ne vivono oltre 200. Foresta include anche specie rare o estinte nel resto d’Europa. “I due paesi sono separati da solide reti, ma gli animali scavano profonde buche per spostarsi da una parte all’altra” ha spiegato Karol Wojciechowski, che lavora nella parte polacca del parco nazionale Białowieża. Allora per i animali le confini non esistono – bisonti possono muoversi liberamente, ogni tanto osservati dalle telecamere noscoste tra gli alberi.

Ci sono tanti posti incantati con gli alberi giganteschi dove natura è lasciata libera di esprimersi, vivere e morire, come succedeva già prima, per i secoli. Białowieża e un posto magico, anche perche era un tempo luogo di celto pagano. Questa foresta per la sua biodiversita di sicuro non ha concorrenti altrove in Europa.

 

 

 

PIANIFICA L’ ITINERARIO

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter