Warsaw 5 ºC
1 EUR = 4.32 PLN
Contattaci
Centro congressi a Cracovia

Numeri in aumento per il turismo business ed incentive in Polonia. A trainare il settore l’apertura di nuove strutture, i prezzi accessibili, la flessibilità dell’offerta ed i numerosi collegamenti internazionali.

Situata nel cuore dell’Europa, crocevia tra Oriente e Occidente, la Polonia è attualmente tra i paesi indicati dal Consiglio dell’Unione Europea in vista per sviluppo economico e innovazione. Con oltre 1000 anni di storia, un’inestimabile ricchezza di beni culturali e naturali, ottimi collegamenti internazionali e infrastrutture MICE all’avanguardia, la Polonia è una destinazione perfetta per incentive, eventi e conferenze. Facilmente accessibile e stimolante, è un esempio di crescita e ispirazione, di diversità e cambiamenti, ma anche di grandi città che dispongono di solide infrastrutture per eventi e cittadine meno note e più piccole che oggi suscitano un crescente interesse secondo gli studi condotti dall’International Congress and Convention Association (Icca), posizionando il Paese al 18° posto nel Top 20 Destination Performance Index.

Protagonista indiscussa, il capoluogo Varsavia che ha ospitato, nel corso del 2022, 49 meeting, seguita da Cracovia con 45, Poznan con 15, Danzica con 13, Breslavia con 12, Lodz con 6 e Katowice con 2; a seguire, in questa ‘classifica’, Lublino, Olsztyn, Stettino, Bialystok, Będlewo, Chęciny, Torun, Wieliczka e Zakopane.

Il settore MICE polacco ha saputo adattarsi ai cambiamenti degli ultimi anni – afferma Barbara Minczewa, Direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismoe destinazioni, sedi congressuali, hotel, DMC, PCO e convention bureau hanno introdotto con successo soluzioni che consentono di organizzare eventi di alta qualità non solo sicuri, ma anche responsabili e tecnologicamente avanzati e una gamma di location che si sposa con la crescente funzionalità degli spazi, strutture moderne e confortevoli che si affiancano a location ricche di storia”.

È questo il biglietto da visita dell’offerta congressuale in Polonia, destinazione emergente che copre ormai tutte le esigenze dei planner, dai meeting in spazi chiusi ai grandi eventi outdoor e non è un caso, infatti, che la 61° edizione dell’International Congress and Convention Association (ICCA) del 2022 si sia tenuta a Cracovia: l’evento ha avuto un’enorme rilevanza e successo non solo per la città capoluogo della Regione Malopolska, ma per l’intero Paese. A farla vincere tra le altre candidate nel 2021, lo sviluppo di nuovi centri congressi e sedi storiche uniche in grado di fornire servizi e aggiungere il giusto prestigio a qualsiasi evento. Inoltre, Cracovia è una magnifica città antica, la capitale storica della Polonia, con un centro patrimonio dell’UNESCO, numerosi musei con capolavori di Da Vinci e Rembrandt e sede di nuovi eventi, come festival di grande formato provenienti da tutti i campi della cultura (musica, letteratura, arti visive, opera, teatro, fotografia). Qui si svolgono, inoltre, circa 100 eventi regolari simili a festival con circa 200.000 partecipanti.

A Poznan si è tenuta per tre giorni la Conferenza Europea UFI 2022, che ha puntato i riflettori sulle sfide affrontate dai professionisti del settore fieristico ed eventi. L’evento, ospitato da Grupa MTP, ha visto un susseguirsi di workshop interattivi, networking e attività sociali. La conferenza europea UFI è il principale evento fieristico europeo che riunisce partecipanti provenienti da tutta Europa e internazionali, oltre a circa 300 leader del settore da organizzatori, sedi congressuali e fornitori di servizi. Poznan è una delle città più antiche della Polonia, che combina un patrimonio unico alla ricca offerta culturale, un’atmosfera vivace e uno spirito imprenditoriale e gli eventi internazionali svolgono un ruolo fondamentale per l’economia locale, organizzati dal Poznan International Fair-Poznan Congress Centre, il più grande organizzatore di mostre e incontri dell’Europa centro-orientale.

Nel marzo di quest’anno, il Centro europeo di solidarietà di Danzica è stato ancora una volta sede della conferenza Nuove tendenze nel turismo. Quest’anno l’organizzatore, Gdansk Convention Bureau, ha aggiunto a questo, un nuovo evento: il Let’s Meet – Event Professionals Forum. Tra gli Hosted Buyer invitati hanno partecipato organizzatori di incontri d’affari, di eventi aziendali, di viaggi incentive, tour operator, agenzie di viaggio, agenzie di eventi e rappresentanti di associazioni internazionali provenienti da regioni e paesi come Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Paesi Bassi, Germania, Scandinavia e Svizzera.

La conferenza annuale dell’International Public Law Association si è tenuta a Breslavia, dal 4 al 6 luglio 2022. Quest’anno quattro i temi chiave protagonisti del panel: democrazia, migrazione, salute pubblica e tecnologia. Breslavia è una città brulicante di vita, culturalmente diversificata e amata da numerosi turisti che la raggiungono ogni anno. Ospita numerosi eventi internazionali, attirando rappresentanti del mondo degli affari perché è un punto d’incontro tra scienza e divertimento, storia e modernità: un patrimonio millenario, frutto della fusione di culture, religioni e stili di vita diversi.

La 19ª Conferenza europea sull’AIDS (#EACS2023) sarà organizzata dal 18 al 21 ottobre 2023 a Varsavia, importante centro culturale, politico ed economico dell’Europa centrale e orientale che si è evoluto in modo impressionante negli ultimi 20 anni, da quando l’EACS 2003 è stato qui ospitato per la prima volta. Sotto il tema “È ora di rivisitare!” la 19ª Conferenza europea sull’AIDS mirerà a stabilire obiettivi e risultati nella lotta contro l’epidemia dell’HIV.

La parità di accesso sia per i paesi dell’UE che per i paesi terzi a elevati standard di assistenza, l’attenzione alle popolazioni emarginate, l’aumento degli sforzi per arrestare la trasmissione dell’HIV e la promozione dell’accesso ai programmi di riduzione del danno e la sua depenalizzazione saranno al centro di discussioni della conferenza.

Varsavia offre il maggior potenziale politico e commerciale del Paese, come confermato dalla presenza in città di istituzioni governative e non governative, capitali internazionali e prestigiose sedi aziendali. Una storia tumultuosa e lo spirito indomito dei suoi abitanti, uniti alla presenza di un’ampia offerta di strutture alberghiere ed extralberghiere e di un significativo pool di fornitori professionali, la rendono una destinazione coinvolgente, sia per il tempo libero che per il MICE.

Lodz ospiterà il più grande forum europeo dell’aviazione, Routes Europe 2023. L’anno prossimo, circa 1.200 delegati, tra cui i rappresentanti di oltre 90 compagnie aeree, aeroporti, città, regioni e organizzazioni turistiche di tutta Europa, si raduneranno in questa città, posta proprio nel centro del paese, a soli 120 km da Varsavia. Nonostante la vicinanza con la capitale e i numerosi cambiamenti, Lodz ha saputo mantenere la sua atmosfera unica e accogliente; il centro storico della città è ricco di abitazioni originali, palazzi ed ex fabbriche tessili risalenti ad un periodo che corre a cavallo tra il XIX e il XX secolo, epoca in cui Lodz era uno dei più grandi centri dell’industria tessile europea. Negli ultimi anni, palazzi e fabbriche sono stati trasformati in sedi moderne e uniche per ogni tipo di evento, dai piccoli meeting locali ai grandi congressi internazionali. Una vasta gamma di hotel, attrazioni e strutture MICE che offrono servizi di alta qualità a un prezzo ragionevole, insieme al fatto che la città non è sovraffollata, rende Lodz una delle migliori destinazioni per i viaggiatori d’affari dell’Europa centrale.

Oltre ad aver investito molto nel settore, creando una sempre più ampia offerta per meeting e congressi con strutture tecnologiche all’avanguardia – prosegue Minczewala Polonia è una destinazione che sorprende e continua ad affascinare chiunque la visiti, dai turisti agli uomini d’affari, per le sue città d’arte come Cracovia, Varsavia, Danzica, Poznan e Breslavia, i suoi 16 siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la sua natura incontaminata e i suoi 23 parchi nazionali, tra cui il Parco Nazionale di Bialowieski che ospita la più antica foresta d’Europa abitata dagli ultimi esemplari di bisonte europeo, la regione dei laghi della Varmia-Masuria, le montagne, il ricco patrimonio storico-artistico, la gastronomia e molto altro ancora”.

Non da ultimo, la Polonia ha un grande potenziale dal punto di vista economico e per gli scambi Italia-Polonia. È infatti il terzo partner commerciale dell’Italia a livello mondiale, dietro Germania e Cina. L’Italia è anche il quarto paese in termini di numero di investimenti esteri realizzati in Polonia. Sono oltre 2.000 le imprese italiane che operano in Polonia. “Il nostro è un Paese che, otre al fatto di avere numerose strutture MICE e una solida offerta, porta avanti da tempo un’importante collaborazione imprenditoriale, di investimenti e business con l’Italia – conclude Barbara Minczewae quindi è una destinazione particolarmente di prestigio per organizzare eventi, conferenze e congressi”.

  • Cracovia
    Cracovia
  • Centro congressi
    Centro congressi
  • Varsavia
    Varsavia
  • Katowice
    Katowice
  • Poznan
    Poznan
  • Breslavia
    Breslavia
  • Lodz
    Lodz
  • Danzica
    Danzica
 

 

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter