Warsaw 13.9 ºC
1 EUR = 4.31 PLN
Contattaci

Polonia: città d’arte, storia, natura incontaminata, cibo squisito, musei moderni e interattivi e una ricca offerta di siti UNESCO. Una destinazione in continuo fermento che ogni anno diventa sempre più raggiungibile al turista italiano con i suoi oltre 60 collegamenti aerei da diverse città italiane, dal nord al sud, e un incremento di arrivi dall’estero del quasi 10%. A questi importanti numeri si aggiunge quello degli oltre 600.000 italiani che nel 2019 hanno scoperto l’unicità del nostro Paese, confermando un trend di crescita dell’interesse verso la Polonia, iniziato oramai da qualche anno.

Volete scoprire quali sono le migliori offerte e prodotti turistici e conoscere le novità della Polonia per il 2020?

Venite a trovarci al BIT 2020 al Padiglione 4 stand A113- B112.

Per la prima volta ci sarà con noi la regione della Bassa Slesia, nota per i suoi maestosi castelli, i tesori UNESCO, le misteriose montagne, l’identità complessa e le perle architettoniche, concentrate soprattutto nella medievale Wrocław, in italiano Breslavia, il capoluogo della regione.  

Inoltre, per completare l’offerta turistica della Polonia, al nostro stand saranno presenti i rappresentanti delle Linee Aeree Polacche LOT, la compagnia di bandiera polacca. Potrete incontrare anche il Tour Operator IVOTRANS di Cracovia che da oltre 20 anni lavora con il cliente italiano e che vi aiuterà a costruire itinerari con attenzione non solo ai vostri interessi culturali ma anche alle preferenze culinarie. 

Non mancate alla nostra degustazione di golosità polacche il 9 febbraio alle ore 16:00, dove vi inviteremo anche a partecipare ad un quiz a premi della conoscenza della Polonia e della regione della Bassa Slesia. Non vi preoccupate, vi daremo una mano!

La Polonia nel 2020: tendenze e novità

Fra le mete più ambite della Polonia ci sono tradizionalmente le città d’arte, con Cracovia e la sua regione, la Malopolska come punto di riferimento per il turismo incoming in quanto più ricca di siti UNESCO, di eventi culturali, monumenti. Gli italiani si piazzano sempre tra i primi negli arrivi dall’estero, apprezzando, oltre al patrimonio culturale di Cracovia, lo spirito giovanile di città universitaria, le Miniere di Sale a Wieliczka e le antiche chiese in legno. La Regione della Malopolska è anche meta del turismo religioso, essendo legata a Giovanni Paolo II e a Suor Faustina, con Cracovia e Wadowice, dove sorge il Museo dedicato al Pontefice. Nel 2020 si festeggeranno i 100 anni dalla nascita di Giovanni Paolo II e per questo motivo la visita della regione con un occhio di riguardo al Pontefice sarà senz’altro uno dei trend dell’anno appena iniziato.

Un fenomeno turistico è anche Varsavia che registra tassi di crescita impressionanti, più del 20% all'anno. La capitale attira per la sua “freschezza”, è una destinazione emergente, con ottime infrastrutture ricettive, vasta offerta culturale e gastronomica, moderni musei interattivi e spazi rivitalizzati. Nel 2020 si festeggerà l’Anno di Chopin, in occasione dei 250 anni dalla nascita, e proprio ad uno degli abitanti della capitale polacca più noti è dedicato un itinerario strutturato e coinvolgente, tra panchine musicali, concerti gratuiti nel Parco Reale in estate, il Museo di Chopin e altre iniziative, tra cui non da ultimo il famoso Concorso pianistico internazionale di Chopin, giunto alla sua 18° edizione.

Oltre alle città più note, nel 2020 vi vogliamo proporre delle mete e luoghi che sicuramente faranno tendenza: in primis la regione della Bassa Slesia, il nostro protagonista alla BIT. Nota per i suoi maestosi castelli, come quello di Książ e di Czocha, per le gallerie nascoste, le chiese in legno patrimonio UNESCO, i labirinti e i misteri custoditi tra le montagne, i poderi nascosti in romantici parchi, la ceramica apprezzata in tutto il mondo di Bolesławiec e, soprattutto, il capoluogo Wrocław, in italiano Breslavia: già Capitale Europea della Cultura nel 2016 e Migliore Destinazione Europea del 2018. Una delle città più belle e più antiche della Polonia, Breslavia affascina con i suoi tratti distintivi, come le perle gotiche degli edifici, le 12 isole e gli oltre 100 ponti sul fiume Oder, la storia travagliata iscritta tra le mura urbane che le ha conferito una ricchezza multiculturale e un orgoglio che si respira nell’aria, l’ubicazione pittoresca, la ricca offerta culturale, gli ottimi ristoranti e gli abitanti cordiali e amichevoli.

Da mettere nella wishlist di viaggio anche le altre mete della Polonia, sempre più apprezzate in Italia: Danzica e la regione Pomerania, gioiello del Baltico, capitale mondiale dell’ambra, il Parco Nazionale di Bialowieza, con l’ultima foresta vergine in Europa al suo interno che preserva la popolazione degli ultimi bisonti europei, o il Parco Nazionale Slowinski, sempre sul Mar Baltico, con le sue dune mobili che periodicamente scoprono relitti di foreste ancestrali.

In ultima, ma non meno importante, la gastronomia, alla quale abbiamo dedicato particolare interesse nel 2019 con Cracovia che è stata Capitale Europea della Cultura Gastronomica. Ma la cucina polacca è tutta ancora da scoprire, ogni regione della Polonia ha la sua peculiarità e attira per diversi motivi; non sottovalutate i sapori genuini delle cucine locali, le birre artigianali, i prodotti DOP e IGP che regalano un assaggio della tradizione. Visitate la Polonia, non ve ne pentirete!

Attraverso i nostri account Facebook @poloniatravel e Instagram @polonia.travel.it promuoviamo la Polonia a 360 gradi.

    Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter