Warsaw 22.8 ºC
1 EUR = 4.75 PLN
Contattaci
Piatto fumante di pierogi serviti con pancetta, cipolla ed erba cipollina

I pierogi (letti ‘pieroghi’) sono il piatto polacco più conosciuto e più amato dagli italiani che hanno avuto l’occasione di assaggiare la cucina polacca. Per chi non li conoscesse, si tratta di pasta ripiena con la forma di semicerchio e la grandezza di un raviolone.

Le farciture possono essere sia salate che dolci (di solito con la frutta come mirtilli o fragole). Tra le versioni più classiche regnano i ruskie, ovvero con patate e formaggio fresco chiamato twaróg, con la carne e quelli con crauti e funghi che costituiscono uno dei tradizionali piatti polacchi della vigilia di Natale.

L’impasto può essere sia all’uovo che non, quindi pur essendo un piatto tradizionale, i pierogi hanno la potenzialità di essere anche al 100% vegan friendly!

Se volete portare un po’ di Polonia a casa vostra vi invitiamo a provare la nostra ricetta!

Qui vi proponiamo la versione con carne ma naturalmente potete usare il ripieno che preferite.

RIPIENO DI CARNE

Ingredienti

  • 400 g di carne lessa (può essere pollo, maiale o manzo; di solito si usa la carne con cui era stato preparato il brodo, utilizzando anche le verdure)
  • 50 g di pane raffermo
  • 50 g di cipolla
  • sale
  • pepe
  • burro o olio (per soffriggere la cipolla)

Procedimento

  1. Mettiamo il pane raffermo a bagno, in modo che si imbeva per bene.
  2. Tagliamo la cipolla a pezzettini e la facciamo soffriggere con un po’ di burro o olio.
  3. Maciniamo la carne con il coltello o con il tritacarne, se ce l’abbiamo a disposizione.
  4. Uniamo la carne, il pane bagnato (ma strizzato!), la cipolla soffritta. Condiamo con sale e pepe. Mischiamo per bene.

Pierogi in preparazione

IMPASTO

Ingredienti (per circa 40 pezzi)

  • 350 g di farina
  • 1 uovo
  • 125 ml di acqua calda (se non vogliamo usare l’uovo mettiamo 200 ml di acqua)
  • un pizzico di sale

Procedimento

  1. Uniamo tutti gli ingredienti in una ciotola, o direttamente sul piano di lavoro. Li mischiamo inizialmente con un cucchiaio e poi impastiamo per alcuni minuti con le mani.
  2. Quando l’impasto sarà diventato compatto e omogeneo lo avvolgiamo in un canovaccio e lo mettiamo da parte per circa 30 minuti.
  3. Dividiamo l’impasto in alcune parti e lo stendiamo sulla spianatoia. Deve essere spesso circa 2 mm. Se l’impasto è appiccicoso aggiungiamo altra farina.
  4. Ritagliamo dei cerchi (per esempio con un bicchiere) e in mezzo a ogni cerchio mettiamo un po’ di ripieno. Chiudiamo a metà unendo attentamente i bordi affinché il ripieno non fuoriesca durante la cottura. Possiamo abbellirli spingendo con le punte della forchetta.
  5. In una pentola grande mettiamo a bollire l’acqua leggermente salata. In fase di forte ebollizione buttiamo dentro la prima parte dei pierogi, circa 15 alla volta. Una volta saliti su abbassiamo un po’ la fiamma e facciamo bollire per altri 2-3 minuti.
  6. Tiriamo fuori i pierogi con una schiumarola e li mettiamo separati su un vassoio.
  7. Si possono servire subito o possono essere ripassati in padella, con un po’ di cipolla soffritta. In versione dolce di solito vengono serviti con panna acida e zucchero.

Buon appetito!

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter