Warsaw 1.1 ºC
1 EUR = 4.71 PLN
Contattaci

Ottobre e novembre sono il momento perfetto per un viaggio alla scoperta delle città d’arte e dei bellissimi parchi colorati dalle mille sfumature del giallo, rosso e arancione. Regalano un’esperienza di viaggio lontana dal caos dell’alta stagione turistica, i voli sono solitamente più economici, le famose zuppe polacche hanno un posto speciale nel menù e a fine novembre iniziano i mercatini di Natale, momento attesissimo da molti turisti e abitanti (nel 2018 a Varsavia i primi mercatini partono già dal 24 novembre). 

I colori dell'autunno

La capitale della Polonia è senza dubbio una meta autunnale che vi conquisterà! Lo sapevate che le aree verdi coprono addirittura la metà della superficie della città? Parchi, giardini e altri spazi verdi saranno alla vostra portata ovunque vi troverete.

Consigliatissima una passeggiata nel Parco Reale Łazienki, in cui poter incontrare i simpatici scoiattoli e gli orgogliosi pavoni, con lo sfondo del foliage, tra i più spettacolari delle città polacche. Non dimentichiamo che nel Parco si trovano anche il Teatro Reale, il Palazzo sull’Acqua, l’Orangerie che organizzano eventi, mostre d’arte e concerti. Troverete più informazioni QUI.

Statua di Chopin Varsavia-min.jpg

Sempre se il tempo vi assistesse, potete farvi una passeggiata nel quartiere Powisle, a ridosso della Vistola, lungo il quale potete vedere vari begli edifici e numerose attrazioni, come il teatro Ateneum, la Biblioteca Universitaria con i suoi giardini sul tetto, dai quali ammirare il panorama della città, l’antica centrale elettrica “Powisle”, le nuovissime banchine sulla Vistola e vari musei, tra cui quello dell’Asia e del Pacifico, il Museo di Chopin e il Centro delle Scienze Copernico.

Proprio alle porte di Varsavia si trova il Parco Nazionale Kampinoski, il parco nazionale più vicino a una capitale europea. Situato nella valle del fiume Vistola, il parco comprende la Foresta di Kampinos, 360 km di percorsi turistici ed è arricchito di gruppi di dune coperte di pini, nonché protegge varie specie, tra queste alci, castori e linci.

Musei, designer e attività divertenti

Varsavia è una vera città europea, ricca di stimoli e di indirizzi creativi. Passeggiando per il centro, date un'occhiata ai vari boutique, concentrati soprattutto sulla via Mokotowska, deii designer polacchi. Un vestito o oggetto irripetibile di design sarà di certo un ottimo ricordo della capitale polacca. 

Varsavia è famosa per i tanti musei, fra cui alcuni dei più moderni e visitati in Polonia. Molti dei musei pubblici hanno una giornata alla settimana di entrata gratuita, troverete una lista IN QUESTO ARTICOLO.

Possiamo scegliere tra il Museo dell’Insurrezione di Varsavia (via Grzybowska 79), un omaggio degli abitanti della città a coloro che hanno combattuto durante l’insurrezione antinazista nel 1944. Il museo è costruito in modo interattivo e coinvolgente, permettendo di conoscere la storia in modo innovativo ai grandi e piccoli.

Da non perdere POLIN, cioè il Museo della Storia degli Ebrei Polacchi (via Anielewicza 6), vincitore del premio Miglior Museo Europeo dell’Anno 2016, in cui mille anni di storia comune di polacchi e ebrei viene raccontata in otto gallerie multimediali e in un luogo simbolico, l’antico quartiere ebraico di Varsavia.

Un’altra attrazione per grandi e piccoli è il Centro delle Scienze Copernico (via Wybrzeze Kosciuszkowskie 20), il regno degli esperimenti in cui scoprire i segreti della natura e sentirsi dei veri ricercatori ed esploratori. 

Gli amanti della musica gradiranno sicuramente il Museo di Fryderyk Chopin, dove la memoria e l’opera del compositore polacco è raccontata in modo moderno, multimediale, interattivo e pieno di meravigliosi cimeli legati a Chopin. 

Da non perdere anche il nuovo Museo sulla Vistola (Wybrzeze Kosciuszkowskie 22), il museo d’arte contemporanea di Varsavia, con particolare accento sulla progettazione grafica, il design e l’architettura.

Se volete sentire invece un’atmosfera del tutto diversa dal centro della città, fatevi una passeggiata nel quartiere Praga: situato sull’altra sponda della Vistola, questo è l’unico quartiere quasi intoccato dalla guerra che negli ultimi anni sta vivendo un intenso periodo di riqualificazione. Qui si respira un’atmosfera artistica, alternativa e creativa, ci sono tante gallerie d’arte, caffè e localini caratteristici e invitanti. All’interno della Soho Factory, in via Minska 25, troverete il Neon Museum, la più grande esposizione dedicata alle insegne neon in Europa.

E se non vi andassero a genio musei o passeggiate nei parchi, abbiamo qualche proposta alternativa: nel quartiere Mokotow potete scegliere di immergervi nella realtà virtuale grazie al “Disco:VR”, il più grande centro di realtà simulata in Polonia che sfrutta le tecnologie HTC Vive, Oculus Rift w Samsung Gear, con tanto di giochi VR, simulazioni automobilistice…e bar “cosmico” e pizzeria. Sempre nello stesso quartiere, nel “Hangar 646”, troverete il praco dei tappeti elastici, con 2500 m2, 80 trampolini, un enorme cuscino d’aria per imparare le acrobazie, la zona parkour e tante altre attrazioni per divertirsi.

Varsavia castello-min-min.jpg

Indirizzi golosi

E dopo una giornata piena di attrazioni, vi consigliamo di rilassarvi con una bella tazza di cioccolata calda e un dolce della migliore tradizione polacca. Provate il dolce-simbolo di Varsavia, wuzetka (in foto), o la torta di mele, szarlotka

La pasticceria più antica della Polonia, Blikle in via Nowy Swiat 35, è sempre una garanzia di qualità.

Un ottimo indirizzo è anche l’antica cioccolateria Wedel in via Szpitalna 8, in pieno centro storico (in foto).

Per un tuffo nel passato degli anni Trenta, visitate la pasticceria Lukullus in via Chmielna.

Per delle atmosfere fiabesche e per sedersi accanto a una parete di rose, visitate El Krepel.

Un altro marchio di qualità è senza dubbio la pasticceria Batida, con diversi negozi (quello più centrale è in via Krolewska 2) e una storia di generazioni di donne imprenditrici alle spalle.

Rimarrete sorpresi anche dall’aspetto culinario della capitale. La città di Varsavia ha vissuto negli ultimi anni una vera rivoluzione culinaria e può vantare la presenza sia di ristoranti premiati con la stella Michelin, sia di una varietà di locali informali in cui gustare degli ottimi lunch. Un-ottima fonte di notizie sulla scena culinaria varsaviana è il sito https://warsawfoodie.pl/en/ e il sito Warsaw City Break che, oltre a consigli culinari, offre diversi spunti sulle cose da fare nella capitale polacca: http://warsawcitybreak.com/en/.

Se ti piacciono le atmosfere post-industriali e un po’ vintage, visita anche il mercato Hala Koszyki, ristrutturato da poco, dove potrai gustarti il pasto circondato dal particolare clima della Varsavia anteguerra.

Hala Koszyki 600.jpg

Per esplorare Varsavia senza pensieri, vi consigliamo di valutare l’acquisto della Warsaw Pass, la carta turistica della città.

Per maggiori info e consigli pratici visitate il sito: http://warsawcitybreak.com/en/ 

Foto: Ente di Promozione della Città di Varsavia/http://www.warsawtour.pl/it, www.wedelpijalnie.pl e POT

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter