Warsaw 6.1 ºC
1 EUR = 4.55 PLN
Contattaci
Tutto il fascino di Varsavia d'inverno

La capitale della Polonia durante l’inverno si trasforma in una delle città più accoglienti del paese, con un’offerta che spazia tra mercatini di Natale, attività sportive gratuite all’aperto, grandi strutture attrezzatissime al chiuso, illuminazioni spettacolari e iniziative gastronomiche.

Concedetevi una passeggiata romantica nel centro storico o in uno dei parchi illuminati, magari coperti di uno strato di neve fresca scintillante. Scaldatevi con un sorso di vin brûlé, in un locale a luci soffuse, davanti a una tazza di tè oppure in un ristorantino, assaggiando uno dei piatti forti della stagione, con le regine delle tavole polacche, le zuppe, in primis. E non fatevi mancare il dolce-simbolo della città di Varsavia, la wuzetka!

Illuminazioni, mercatini e l'albero di Natale

Varsavia d’inverno lascia a bocca aperta soprattutto per le illuminazioni che come ogni anno, a inizio dicembre, verranno attivate l'7.12.2019. Si tratta di migliaia di luci, per un totale di oltre 20 km di installazioni luminose. Quella di Varsavia è il progetto di illuminazione natalizia più grande della Polonia e uno dei più grandi d’Europa! Le illuminazioni più spettacolari si troveranno nel raggio del Tratto Reale: dalla piazza del Castello (plac Zamkowy), attraverso Krakowskie Przedmiescie, Nowy Swiat, la piazza Trzech Krzyzy e le Aleje Ujazdowskie, fino alla residenza Belvedere. 

Che Natale sarebbe senza il mercatino di Natale? Nel centro storico, lungo la via Podwale, verrà allestito il mercatino più centrale e ufficiale, ma i mercatini natalizi appariranno in realtà più o meno a partire da fine novembre-inizio dicembre in diversi quartieri della città. Cosa sarà possibile acquistare? Certamente regali, souvenir, pezzi di artigianato, dolciumi, porcellana, bigiotteria, ma anche pezzi di design progettati da giovani artisti polacchi. Il mercatino di via Podwale sarà attivo dal 23 novembre e rimarrà aperto fino al 6 gennaio.

L’albero di Natale più grande di Varsavia si troverà, come da tradizione, davanti al Castello Reale.

Scopri altri mercatini di Natale in Polonia in QUESTO ARTICOLO.

  • Il Palazzo della Cultura e della Scienza
    Il Palazzo della Cultura e della Scienza
  • Le illuminazioni di Varsavia
    Le illuminazioni di Varsavia
  • Il Castello Reale di Varsavia
    Il Castello Reale di Varsavia
  • Il Giardino Reale delle Luci
    Il Giardino Reale delle Luci
  • La pista di ghiaccio nella Città Vecchia
    La pista di ghiaccio nella Città Vecchia
  • Il Castello Reale di Varsavia
    Il Castello Reale di Varsavia

Passeggiate nei parchi illuminati

Non solo la città verrà illuminata. Ogni giorno, a partire dal 19 ottobre al 23 febbraio 2020, al calare del buio è attivo il Giardino Reale delle Luci (Królewski Ogród Świateł): una mostra temporanea en plain air allestita nei giardini del Palazzo di Wilanów, storica residenza barocca del re Jan III Sobieski. Migliaia di luci vengono disposte in modo da creare fantasiose forme e sculture luminose. La mostra è divisa in parti tematiche e rappresenta un’ottima opportunità per passare una serata autunnale o invernale in un contesto magico.

Mercatini Varsavia 2.jpg

Divertimento sul ghiaccio

Una delle attrazioni più amate dagli abitanti e dai turisti che si recano a Varsavia in questo periodo, sono le piste di ghiaccio, al coperto e all'aperto. La più famosa, perché ospitata dalla Piazza Centrale della Città Vecchia, viene allestita intorno al simbolo di Varsavia: la statua della Sirenetta. Le sue dimensioni non sono molto imponenti (c.a 14 m di diametro), ma illuminata da decine di luci e gratuita (con possibilità di affitto pattini), regala un'esperienza unica nel cuore della parte storica di Varsavia.

Già a fine novembre apre “Zimowy Narodowy”, la cittadina invernale allestita all’interno dello Stadio Nazionale di Varsavia. Attrezzatissima, la struttura ha delle piste di ghiaccio, una montagna di ghiaccio alta 11 metri per divertirsi scivolando dall’alto delle tribune, una pista per il curling, due ice bar, skatepark e la zona gastronomica. Inoltre, lo Stadio ospita diversi tipi di eventi musicali e sportivi in modo che ogni visitatore trovi qualcosa per sé. “Zimowy Narodowy” sarà attivo fino a marzo, e tutte le info e biglietti sono disponibili su http://zimowynarodowy.pl/en/

Se preferite lo sport all’aperto, per esempio lo sci di fondo, troverete sicuramente molto belli gli itinerari nei quartieri Bielany e Powisle, appena fuori dai soliti itinerari turistici.  

Alla scoperta dei musei di Varsavia

Varsavia è una vera città europea, ricca di stimoli e di indirizzi creativi. Passeggiando per il centro, date un'occhiata ai vari boutique, concentrati soprattutto sulla via Mokotowska, dei designer polacchi. Un vestito o oggetto irripetibile di design sarà di certo un ottimo ricordo della capitale polacca. 

Varsavia è famosa per i tanti musei, fra cui alcuni dei più moderni e visitati in Polonia. Molti dei musei pubblici hanno una giornata alla settimana di entrata gratuita, troverete una lista IN QUESTO ARTICOLO.

Possiamo scegliere tra il Museo dell’Insurrezione di Varsavia (via Grzybowska 79), un omaggio degli abitanti della città a coloro che hanno combattuto durante l’insurrezione antinazista nel 1944. Il museo è costruito in modo interattivo e coinvolgente, permettendo di conoscere la storia in modo innovativo ai grandi e piccoli.

Da non perdere POLIN, cioè il Museo della Storia degli Ebrei Polacchi (via Anielewicza 6), vincitore del premio Miglior Museo Europeo dell’Anno 2016, in cui mille anni di storia comune di polacchi e ebrei viene raccontata in otto gallerie multimediali e in un luogo simbolico, l’antico quartiere ebraico di Varsavia.

Un’altra attrazione per grandi e piccoli è il Centro delle Scienze Copernico (via Wybrzeze Kosciuszkowskie 20), il regno degli esperimenti in cui scoprire i segreti della natura e sentirsi dei veri ricercatori ed esploratori.

Gli amanti della musica gradiranno sicuramente il Museo di Fryderyk Chopin, dove la memoria e l’opera del compositore polacco è raccontata in modo moderno, multimediale, interattivo e pieno di meravigliosi cimeli legati a Chopin.

Da non perdere anche il nuovo Museo sulla Vistola (Wybrzeze Kosciuszkowskie 22), il museo d’arte contemporanea di Varsavia, con particolare accento sulla progettazione grafica, il design e l’architettura.

Se volete sentire invece un’atmosfera del tutto diversa dal centro della città, fatevi una passeggiata nel quartiere Praga: situato sull’altra sponda della Vistola, questo è l’unico quartiere quasi intoccato dalla guerra che negli ultimi anni sta vivendo un intenso periodo di riqualificazione. Qui si respira un’atmosfera artistica, alternativa e creativa, ci sono tante gallerie d’arte, caffè e localini caratteristici e invitanti. All’interno della Soho Factory, in via Minska 25, troverete il Neon Museum, la più grande esposizione dedicata alle insegne neon in Europa.

E quando sarete a Praga, non potete non visitare un posto unico che vi permetterà anche di riscaldarvi. Si tratta del Museo della Vodka, sito all’interno del complesso delle fabbriche rivitalizzate “Koneser” che, a partire dal XIX secolo, era una delle fabbriche di vodka più note in Polonia ed ha dato inizio alla produzione di marchi conosciuti fino ad oggi. In questo contesto postindustriale possiamo percorrere la storia della produzione e del consumo di questa bevanda nazionale, iscritta del resto – come il cognac francese e lo scotch whisky – sulla lista dei prodotti di Indicazione Geografica Protetta (IGP).

wuzetka.jpg

Indirizzi golosi

E dopo una giornata piena di attrazioni, vi consigliamo di rilassarvi con una bella tazza di cioccolata calda e un dolce della migliore tradizione polacca. Provate il dolce-simbolo di Varsavia, wuzetka (in foto), o la torta di mele, szarlotka

La pasticceria più antica della Polonia, Blikle in via Nowy Swiat 35, è sempre una garanzia di qualità.

Un ottimo indirizzo è anche l’antica cioccolateria Wedel in via Szpitalna 8, in pieno centro storico (in foto).

Per un tuffo nel passato degli anni Trenta, visitate la pasticceria Lukullus in via Chmielna.

Per delle atmosfere fiabesche e per sedersi accanto a una parete di rose, visitate El Krepel.

Un altro marchio di qualità è senza dubbio la pasticceria Batida, con diversi negozi (quello più centrale è in via Krolewska 2) e una storia di generazioni di donne imprenditrici alle spalle.

Rimarrete sorpresi anche dall’aspetto culinario della capitale. La città di Varsavia ha vissuto negli ultimi anni una vera rivoluzione culinaria e può vantare la presenza sia di ristoranti premiati con la stella Michelin, sia di una varietà di locali informali in cui gustare degli ottimi lunch. Un'ottima fonte di notizie sulla scena culinaria varsaviana è il sito https://warsawfoodie.pl/en/ e il sito Warsaw City Break che, oltre a consigli culinari, offre diversi spunti sulle cose da fare nella capitale polacca: http://warsawcitybreak.com/en/.

Se ti piacciono le atmosfere post-industriali e un po’ vintage, visita anche il mercato Hala Koszyki, ristrutturato da poco, dove potrai gustarti il pasto circondato dal particolare clima della Varsavia anteguerra.

PIANIFICA L’ ITINERARIO

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter