Warsaw 1.1 ºC
1 EUR = 4.7 PLN
Contattaci
Tutto il fascino di Varsavia d'inverno

Le luci di Natale fanno risplendere Varsavia che in inverno, e soprattutto in questo periodo dell’anno, si trasforma in una delle città più accoglienti del Paese, stupendo chiunque passeggi per il centro storico, tra le bancarelle del mercatino di Natale o si soffermi ad ammirare l’albero più grande di Varsavia, davanti al Castello Reale, vestito di tutto punto con un’infinità di luci colorate.

Concedetevi una passeggiata romantica nel centro storico o in uno dei parchi illuminati, magari coperti di uno strato di neve fresca scintillante. Scaldatevi con un sorso di vin brûlé, in un locale a luci soffuse, davanti a una tazza di tè oppure in un ristorantino, assaggiando uno dei piatti forti della stagione, con le regine delle tavole polacche, le zuppe, in primis. E non fatevi mancare il dolce-simbolo della città di Varsavia, la wuzetka!

Illuminazioni, mercatini e l'albero di Natale

Varsavia d’inverno lascia a bocca aperta soprattutto per le illuminazioni che come ogni anno,  verranno attivate a inizio dicembre. Si tratta di migliaia di luci, per un totale di oltre 20 km di installazioni luminose. Quella di Varsavia è il progetto di illuminazione natalizia più grande della Polonia e uno dei più grandi d’Europa! Le illuminazioni più spettacolari si troveranno nel raggio del Tratto Reale: dalla Piazza del Castello (plac Zamkowy), attraverso Krakowskie Przedmiescie, Nowy Swiat, la piazza Trzech Krzyzy e le Aleje Ujazdowskie, fino alla residenza Belvedere. 

Ma che Natale sarebbe senza il mercatino di Natale? Nel centro storico, lungo la via Podwale, verrà allestito il mercatino principale (dal 26 novembre 2022 al 6 gennaio 2023), ma i mercatini natalizi appariranno in realtà anche in altri quartieri della città. 

Scopri altri mercatini di Natale in Polonia in QUESTO ARTICOLO.

  • Il Palazzo della Cultura e della Scienza
    Il Palazzo della Cultura e della Scienza
  • Le illuminazioni di Varsavia
    Le illuminazioni di Varsavia
  • Il Castello Reale di Varsavia
    Il Castello Reale di Varsavia
  • Il Giardino Reale delle Luci
    Il Giardino Reale delle Luci
  • La pista di ghiaccio nella Città Vecchia
    La pista di ghiaccio nella Città Vecchia
  • Il Castello Reale di Varsavia
    Il Castello Reale di Varsavia

Passeggiate nei parchi illuminati

Altrettanto affascinante e magico è il Giardino Reale delle Luci, una mostra temporanea en plain air allestita nei giardini del Palazzo di Wilanów (storica residenza barocca del re Jan III Sobieski) che, al calar del buio, si illumina con migliaia di luci disposte in modo da creare fantasiose forme e sculture luminose.

Foto realizzata nella Città Vecchia di Varsavia. Mostra la piazza illuminata da luci Natalizie, e delle persone che pattinano sul ghiaccio al centro della piazza

Divertimento sul ghiaccio

Una delle attrazioni più amate dagli abitanti e dai turisti che si recano a Varsavia in questo periodo, sono le piste di ghiaccio, al coperto e all'aperto. La più famosa, perché ospitata dalla piazza centrale della Città Vecchia, viene allestita intorno al simbolo di Varsavia: la statua della Sirenetta. Grande circa 14 metri di diametro, viene illuminata da decine di luci ed è gratuita (con possibilità di affitto pattini), regalando un'esperienza unica nel cuore della parte storica di Varsavia.

Alla scoperta dei musei di Varsavia

Se dopo le passeggiate invernali all'aperto avrete bisogno di riscaldarvi, vi invitiamo a visitare uno dei tanti musei che si trovano nella capitale polacca. Varsavia è famosa per i tanti musei, fra cui alcuni dei più moderni e visitati in Polonia. Inoltre, numerosi musei di Varsavia una volta a settimana si possono visitare gratuitamente (QUI la lista completa).

Possiamo scegliere tra il Museo dell’Insurrezione di Varsavia (via Grzybowska 79), un omaggio degli abitanti della città a coloro che hanno combattuto durante l’insurrezione antinazista nel 1944. Il museo è costruito in modo interattivo e coinvolgente, permettendo di conoscere la storia in modo innovativo ai grandi e piccoli.

Da non perdere POLIN, cioè il Museo della Storia degli Ebrei Polacchi (via Anielewicza 6), vincitore del premio Miglior museo europeo dell’anno 2016, in cui mille anni di storia comune di polacchi e ebrei viene raccontata in otto gallerie multimediali e in un luogo simbolico, l’antico quartiere ebraico di Varsavia.

Un’altra attrazione per grandi e piccoli è il Centro delle Scienze Copernico (via Wybrzeze Kosciuszkowskie 20), il regno degli esperimenti in cui scoprire i segreti della natura e sentirsi dei veri ricercatori ed esploratori.

Gli amanti della musica gradiranno sicuramente il Museo di Fryderyk Chopin, dove la memoria e l’opera del compositore polacco è raccontata in modo moderno, multimediale, interattivo e pieno di meravigliosi cimeli legati a Chopin.

Da non perdere anche il nuovo Museo sulla Vistola (Wybrzeze Kosciuszkowskie 22), il museo d’arte contemporanea di Varsavia, con particolare accento sulla progettazione grafica, il design e l’architettura.

Se volete sentire invece un’atmosfera del tutto diversa dal centro della città, fatevi una passeggiata nel quartiere Praga: situato sull’altra sponda della Vistola, questo è l’unico quartiere quasi intoccato dalla guerra che negli ultimi anni sta vivendo un intenso periodo di riqualificazione. Qui si respira un’atmosfera artistica, alternativa e creativa, ci sono tante gallerie d’arte, caffè e localini caratteristici e invitanti. All’interno della Soho Factory, in via Minska 25, troverete il Neon Museum, la più grande esposizione dedicata alle insegne neon in Europa, mentre in Plac Konesera 1, all'interno di un suggestivo edificio Ottocentesco dell’ex fabbrica della vodka “Koneser” troverete invece il Museo della Vodka Polacca (Muzeum Polskiej Wódki). Il Museo si prefigge l'obiettivo di far conoscere la ricca e lunga storia della produzione e degli usi e costumi legati alla vodka in Polonia, ed è l’unico museo al mondo dedicato completamente a questa bevanda superalcolica. 

Foto della wuzetka, torta al cioccolato

Indirizzi golosi

E dopo una giornata piena di attrazioni, vi consigliamo di rilassarvi con una bella tazza di cioccolata calda e un dolce della migliore tradizione polacca. Provate il dolce-simbolo di Varsavia, wuzetka (in foto), o la torta di mele, szarlotka

La pasticceria più antica della Polonia, Blikle in via Nowy Swiat 35, è sempre una garanzia di qualità.

Un ottimo indirizzo è anche l’antica cioccolateria Wedel in via Szpitalna 8, nel pieno centro storico.

Per un tuffo nel passato degli anni Trenta, visitate la pasticceria Lukullus in via Chmielna.

Per delle atmosfere fiabesche e per sedersi accanto a una parete di rose, visitate El Krepel.

Un altro marchio di qualità è senza dubbio la pasticceria Batida, con diversi negozi (quello più centrale è in via Krolewska 2) e una storia di generazioni di donne imprenditrici alle spalle.

Rimarrete sorpresi anche dall’aspetto culinario della capitale. La città di Varsavia ha vissuto negli ultimi anni una vera rivoluzione culinaria e può vantare la presenza sia di ristoranti premiati con la stella Michelin, sia di una varietà di locali informali in cui gustare degli ottimi lunch. Un'ottima fonte di notizie sulla scena culinaria varsaviana è il sito Warsaw Foodie e il sito Warsaw City Break che, oltre a consigli culinari, offre diversi spunti sulle cose da fare nella capitale polacca.

Se vi piacciono le atmosfere post-industriali e un po’ vintage, visitate anche il mercato Hala Koszyki, ristrutturato da poco, dove potrete gustarvi il pasto circondati dal particolare clima della Varsavia anteguerra.

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter