Warsaw 2.8 ºC
1 EUR = 4.53 PLN
Contattaci

16xPałac_w_Rogalinie_-_fot_Jacek_Cieslewicz-min.JPG

Il Palazzo di Rogalin, fot. J. Cieślewicz

1000 anni di storia e 1000 idee per vivere un viaggio indimenticabile: questa breve caratteristica descrive la Wielkopolska (Grande Polonia), una regione nella Polonia centro-occidentale, ricca di incantevoli città e cittadine, castelli, palazzi e testimonianze dell’affascinante – seppur tormentata – storia della Polonia.

Guardate la mappa! Capoluogo della regione è Poznań, del quale vi abbiamo parlato in questo articolo: CLICK. Tra le altre città importanti nominiamo Kalisz, Leszno, Gniezno, Konin e Piła. Nella conformazione del territorio noterete anche i vasti boschi, i laghi e i fiumi che offrono un’occasione per riposare in stretto contatto con la natura.

Da cosa iniziare l’esplorazione di questa regione? Per aiutarvi, vi presentiamo otto consigli su cosa vedere e cosa fare durante il vostro viaggio nella Wielkopolska.

1. L’Itinerario dei Piast

La Wielkopolska è la regione, nella quale è nato lo stato polacco. Proprio qui la prima dinastia reale, i Piast, hanno stabilito il loro potere costruendo delle maestose roccaforti. Potete scoprire le tracce di quei tempi percorrendo l’Itinerario dei Piast, il principale itinerario turistico della regione. Vi scoprirete le rovine di Ostrów Lednicki, di Giecz e Grzybów, le cattedrali gotiche di Poznań e Gniezno, le abbazie cistercensi medievali di Ład e Wągrowiec e delle curiosità, come il più antico segnale stradale in Polonia e in questa parte d’Europa, proveniente dal 1151!

L’Itinerario dei Piast non è, tuttavia, solo una testimonianza passiva della storia, ma anche diversi eventi ciclici che ricordano il passato attraverso le ricostruzioni storiche e le messe in scena di battaglie, preparate da uno dei gruppi di ricostruzione storica e dalle associazioni cavalleresche. Non sarà quindi difficile immergersi nell’atmosfera medievale, e non mancheranno anche assaggi della cucina di dieci secoli fa! Info e calendario degli eventi sul sito http://www.szlakpiastowski.pl/

16xPalatium_Mieszka_I_na_Ostrowie_Lednickim_fot._Z_Szmidt-min.jpg

Resti della residenza del principe Mieszko I, Ostów Lednicki, fot. Z. Szmidt

16xPortal_nad_drzwiami_gnienieskimi_-_fot._T._Siniecki_-_Archiwum_Starostwa_Powiatowego_w_Gnienie-min.jpg

La porta della cattedrale di Gniezno, fot. T. Siniecki

2. Un viaggio in stile retro

Avrete sicuramente visto delle locomotive a vapore in qualche museo, ma a Wielkopolska potete farvi un giro su una locomotiva storica attiva! A Wolsztyn è sito infatti l’ultimo deposito ferroviario di locomotive a vapore tuttora attivo in Europa, e le locomotive viaggiano sulla tratta Wolsztyn - Poznań e Wolsztyn - Leszno. Grazie all’amministrazione comunale, l’ammodernamento è stato eseguito mantenendo lo stile retro, in particolare sulla tratta Poznań-Leszno. Tutto l’anno sono attive anche le svariate tratte turistiche, ovviamente anch’esse dotate di locomotive storiche.

Se, tuttavia, questo non vi dovesse bastare, potete anche farvi un giro in una delle ferrovie a scartamento ridotto a Środa Wielkopolska (http://www.sredzkakolej.pl), Śmigiel (http://www.kolejka.smigiel.pl) o Wyrzysk (http://www.twkp.pl). Potete anche mettervi alla prova mettendo in moto la storica draisina a Mosin (http://www.naszedrezyny.pl).

16xWolsztyn_parowz-min.jpg

3. Castelli e palazzi

A Wielkopolska troverete oltre cento castelli, palazzi e residenze nobiliari, un numero forse troppo impegnativo per vederle tutte, ma sicuramente alcune sono da segnalare.

Molto vicino a Poznań è sito il romantico Castello di Kórnik, in stile neoromanico. Vicino anche il Palazzo di Rogalin, recentemente ristrutturato, dove oltre al palazzo potreste visitare l’esposizione di pittura polacca ed europea e il bellissimo parco, nel quale crescono querce di oltre 700 anni.

Nella parte meridionale della Wielkopolska da segnalare è sicuramente il Castello di Gołuchów, costruito nello stile dei castelli francesi della Valle di Loira, con la più grande collezione di antica ceramica greca in Polonia e con un recinto dimostrativo dei żubr, i bisonti europei. Nei dintorni di Leszno troverete il Castello di Rydzyn, in stile barocco, costruito per la potente famiglia dei Leszczyński dagli architetti italiano Giuseppe Belotti e Pompeo Ferrari. Particolarmente bello anche il Palazzo ad Antonin, tutto in legno, costruito nell’Ottocento dal famoso Karl Friedrich Schinkl; qui ogni anno si svolge il festival “Chopin nei colori dell’autunno”.

16Zamek_w_Rydzynie-min.JPG

Castello di Rydzyn

4. L’architettura sacrale

L’architettura sacrale nella Wielkopolska è veramente variegata; potete ammirare, da una parte, l’enorme e decoratissima Basilica di Licheń (vicino a Konin), al momento la più grande chiesa in Europa e una delle più grandi al mondo. D’altro canto, la Wielkopolska è ricca di pittoresche chiesette in legno, di cui alcune costruite centinaia di anni fa, come la chiesa di Tarnowo Pałuckie del 1374. Se vi piace questo tipo di architettura, andate alla scoperta di edifici unici, come quello a Bralin (vicino Kępno) e di altre curiosità lungo l’Itinerario delle Chiese in Legno, intorno alla Foresta Zielonki.

5. L’itinerario turistico più profondo al mondo

Nella parte orientale della Wielkopolska, a Kłodawa, si trova la Miniera di Sale nella quale è stato costruito l’itinerario turistico a 600 m sottoterra, un vero record a livello mondiale. Quella di Kłodawa è una miniera attiva, quindi oltre ad ammirare le grotte scavate in sale possiamo vedere il lavoro dei minatori.

Le gite turistiche sono possibili soltanto in accompagnamento con una guida, e per motivi logistici è aperta al pubblico solo dal lunedì al venerdì.

6. Avventura sull’acqua

La Wielkopolska va ammirata sia dalla terra ferma che dall’acqua! Centinaia di laghi, fiumi e canali navigabili sono un ottimo punto di partenza per lo sviluppo degli sport acquatici. Potete scegliere tra le diverse opzioni in base al vostro tempo a disposizione.

Per una permanenza più lunga vi consigliamo di navigare lungo l’itinerario acquatico più lungo della regione, la cosiddetta Wielka Pętla Wielkopolski, ovvero il Grande Anello di Wielkopolska che si estende per 690 km. In particolar modo ci si diverte su barche a motore o a vela, ma anche i canottieri non rimarranno delusi. Se non avete a disposizione una vostra imbarcazione, nessun problema: nella regione sono attivi centinaia di punti noleggio.

Per il canottaggio vi consigliamo l’itinerario vicino a Piła, Złotów e Chodzieża, ovvero la parte settentrionale della regione. Particolarmente pittoreschi gli itinerari per canottaggio lungo i fiumi Welna, Gwda, Rurzyca e Drawa. Qui senza dubbio troverete un momento di pace dalla civiltà, in mezzo ai boschi e dormendo in tenda in uno dei tanti campeggi.

16xMarina_Czarnkw_Fot._G._Wjcik_arch.Urzad_Miasta_Czarnkow_5-min.jpg

7. Wielkopolska in bicicletta

La bicicletta è probabilmente il miglior modo per visitare la regione. Gli itinerari per bici principali contano più di 1700 km, per non contare gli innumerevoli itinerari locali. A due ruote possiamo giungere nei luoghi più belli, come l’itinerario dei Cento Laghi (Szlak Stu Jezior) che attraversa la parte più variopinta della regione, in mezzo ai boschi, i laghi e le colline di Sieraków, Międzychód e Chrzypsk. Questo itinerario è stato premiato diverse volte, tra l’altro da National Geographic.

Andando alla scoperta della regione, non dimenticate di scaricare le mappe gratuite GPS dal sito www.gpswielkopolska.pl!

8. Vacanze in stile slow life

Non vi va più di andare a visitare i monumenti, di fare centinaia di foto e di pedalare per altri chilometri? Nessun problema, la Wielkopolska è anche un ottimo luogo in cui abbandonarsi al totale relax, magari in uno degli agriturismi della regione. Avete solo l’imbarazzo della scelta e dovete decidere cosa vi interessa di più: l’equitazione, un mini ZOO per bambini, la produzione di formaggi e liquori, o magari la pesca sportiva? Una gran parte di agriturismi sono raggruppati nel sito www.agro-turystyka.com.pl.

Se doveste preferire le vacanze assaggiando un po’ di lusso, potete recarvi in uno dei tanti SPA della regione oppure prenotare il pernottamento in uno dei palazzi e castelli, trasformati in bellissimi hotel.

Come arrivare?

Il modo più veloce per raggiungere la Wielkopolska è ovviamente in aereo, e a partire dall’autunno 2017 saranno attivi i collegamenti da Roma Ciampino per Poznan (consulta la nostra lista collegamenti aerei). A Poznań potete affittare una macchina, da Poznań partono anche tutti i collegamenti ferroviari per le varie destinazioni nella regione. Vi consigliamo di consultare la nostra guida su come ricercare collegamenti e acquistare biglietti per il treno: CLICK. Con il treno è possibile anche raagiungere Poznan dall’aeroporto di Varsavia!

Con la macchina, il migliore percorso dall’Italia è attraverso la Germania. Berlino è collegata con Poznan e Konin con un’autostrada moderna. La Wielkopolska è anche un’ottima meta per camperisti, e nella regione sono attivi svariati campeggi.   

PIANIFICA L’ ITINERARIO

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter