Warsaw 6.1 ºC
1 EUR = 4.55 PLN
Contattaci

16xLubelskie_Kazimierz_Dolny_1-min.jpg

Una zona particolarmente suggestiva della Polonia, la Regione Lubelskie, è stata da secoli un crocevia di culture, mercantile e diplomatico, una terra di incontro tra l’Oriente e l’Occidente. Circondata dai due fiumi, la Vistola e il Bug, offre natura incontaminata e spazi per rilassarsi, mentre uno stimolo importante viene fornito dai vari eventi, dalle tracce delle numerose culture che hanno abitato questa zone e dalle città d’arte, come Lublino e la perla rinascimentale, Zamosc.

Il capoluogo, Lublino

Luoghi d'interesse a Lublino

1. Il Castello di Lublino – costruito nel XII secolo, ristrutturato più volte, dal 1831 al 1954 utilizzato come prigione, dal 1957 è la sede del Museo di Lublino.

16xLubelskie_zamek.jpg

2. Chiesa della Santissima Trinità – fa parte del complesso del Castello di Lublino. È uno dei più preziosi e più interessanti monumenti dell'arte medievale in Polonia e in Europa. Costituisce un punto d'incontro e di convivenza delle culture dell'Est e l'Ovest. All'interno di questo tempio gotico nel 1418 furono realizzate inestimabili pitture bizantino-russe.

3. Yeshivah Chachmei – fondata dal rabbino Meir Shapiro nel 1930 era la più grande istituzione educativa ebraica di questo tipo al mondo. Oggi all'interno dell'edificio si trova l'Hotel Ilan e la sinagoga ristrutturata nel 2007.

4. Torre Trinitaria – questa torre-campanile in stile neogotico è il più alto monumento di Lublino. Dal belvedere sull'altezza di 40 metri si può ammirare l'estesa panorama della città. Il nome della torre viene dal convento dei padri trinitari che hanno vissuto negli edifici post gesuitici nei suoi dintorni. Oggi la torre ospita il Museo Arcidiocesano.

16xLubelskie_Lublin_-_mydlane_-_Brama_Krak.-min.jpg

5. Museo di Majdanek – si trova al posto dell'ex campo di concentramento nazista in funzione dall'ottobre 1941 al luglio 1944. Inaugurato nel novembre 1944, è stato il primo museo in Europa a commemorare le vittime della seconda guerra mondiale.

http://www.majdanek.eu/en

6. Museo della Campagna di Lublino – situato nella pittoresca valle del fiume Czechówka è uno dei più grandi musei all'aperto in Polonia. Grazie alla ricca collezione di oggetti e costruzioni architettoniche mostra la varietà culturale di questa regione. Il museo “racconta” la vita di una volta della campagna e delle cittadine nonché le tradizioni, usanze e riti dei loro abitanti.

http://skansen.lublin.pl/en/

7. Giardino Botanico – fondato nel 1965, oggi ci possiamo trovare oltre 1600 specie di alberi e arbusti, 3300 tipi d'erbe e circa 1600 specie di piante da serra. Facendo una piacevole passeggiata su questa zona molto vasta potremo incontrare alberi che contano anche 100 anni. Il Giardino possiede anche una pittoresca parte asiatica. 

16xLublin.jpg

8. Aqua Lublin – è il parco acquatico più moderno nella regione e uno dei più moderni in Polonia. L'impianto possiede numerose attrazioni sia per i piccoli sia per gli adulti. All'interno della struttura, oltre alle piscine interne ed esterne, troveremo anche la zona saune e la palestra.

9. Spa Orkana – Questo impianto Spa è aperto 7 giorni su 7 e dispone della Zona Acqua e Saune (con attrazioni acquatiche per bambini e adulti, piscine, zona relax, saune e l'unica a Lublino grotta di ghiaccio), della Zona Beauty (in cui è possibile usufruire di interventi estetici) nonché della Zona Sport con la palestra e il fitness. All'interno della struttura si trova anche il ristorante Zielony Wiatrak dove gustare piatti raffinati tra cui quelli fit. È un luogo perfetto sia per un incontro d'affari che per un pranzo in famiglia.

http://spaorkana.pl/EN/index_en.html

Dintorni di Lublino

Nałęczów – l'unico centro termale in Polonia di profilo esclusivamente cardiologico. Al suo interno si trova il Parco Termale di 25 ettari con il laghetto e gli edifici storici (tra cui il Palazzo dei Małachowski o l'ottocentesco sanatorio Stare Łazienki) ma anche quelli di costruzione più recente.

Kazimierz Dolny - la più famosa destinazione turistica della regione, una località particolarmente amata dai pittori, fotografi e registi. Kazimierz Dolny deve la sua fama alla perfetta armonia tra la meravigliosa natura e l'architettura storica (prevalentemente rinascimentale). Dai tempi della fondazione della città proviene il castello e la torre di pietra. Nel XVI e XVII secolo Kazimierz Dolny subì un grande sviluppo del commercio e del porto e con essi quello dell'urbanizzazione. Fu allora costruita la chiesa di ss. Giovanni Battista e Bartolomeo (con battistero dell'italiano Santi Gucci), la chiesa di sant'Anna, il palazzo Przybyłów e Celejowska nonché granai.

Sulla Vistola si trova il porto e un boulevard. Intorno alla città si estende il Parco Paesaggistico Kazimierski. È una località perfetta per passeggiate in mezzo ai burroni loessici e alte colline da cui ammirare il panorama del fiume.

16xLubelskie_Kozłowka_1-min.jpg

Kozłówka – Villaggio situato ai margini delle Foreste Kozłowieckie, conosciuto per uno dei più famosi musei polacchi, il Museo della famiglia Zamoyski che si trova all'interno del complesso architettonico fondato nella prima metà del Settecento e ristrutturato tra l'Otto e il Novecento dal conte Konstanty Zamoyski. Si sono mantenuti in uno stato perfetto gli interni palazzeschi in stile del Secondo Impero Francese, parzialmente ispirati al Versailles. Nella vecchia rimessa oggi si trova la Galleria d'arte del realismo socialista dove troviamo dipinti, disegni, sculture, poster e altre opere create negli anni Cinquanta del XX secolo.

Zamość – città rinascimentale progettata dall'architetto italiano Bernardo Morando su commssione dell'importante magnate nella Confederazione Polacco-Lituana Jan Zamoyski nella seconda metà del XVI secolo. Il cuore di Zamość è la grande piazza del mercato di 100 x 100 metri insieme al maestoso municipio e alle case porticate. La zona del Centro Storico è iscritta nella lista Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Tra i monumenti più importanti si trovano: la cattedrale, la sede dell'Accademia Zamoyska, la sinagoga e frammenti di vecchie fortificazioni, come la Rotonda che oggi ospita il Museo del Martirio. Un altro luogo d'interesse della città è il giardino zoologico.

16xLubelskie_Zamosc-min.jpg

Roztocze – è una bellissima terra che unisce l'Altopiano di Lublino (Wyżyna Lubelska) e la Podolia. Sul territorio di Roztocze, grazie ai suoi eccezionali valori naturalistici, è stato fondato il Parco Nazionale di Roztocze, Parchi Paesaggistici (tra cui le Foreste Janowskie) e riserve (come Piekiełko o Sołokija). Roztocze vuol dire attrazioni turistiche, atmosfera unica, folti boschi, silenzio e il contatto con la natura.

Polesie – una zona che offre ai viaggiatori delle ottime condizioni sia per riposo sia per il turismo attivo. Foreste Włodawskie, Sobiborskie, Parczewskie e Sosnowickie sono famose per rari esempi di flora e fauna.

16xLubelskie_Janow_Podlaski_1-min.jpg

Parco Nazionale Poleski – la “perla di Polesie” sono dei meravigliosi bacini acquatici che attraggono numerose specie di uccelli. Nonostante la superficie relativamente piccola, il Parco è un paradiso per ornitologi amatoriali che vogliono osservare gli uccelli nel loro habitat naturale

http://www2.poleskipn.pl/

16xLubelskie_Dolina_Bugu_1-min.jpg

La Valle del fiume Bug – aria salutare, abbondanza del verde, paesaggi magici, festival, lontananza da grandi zone urbane sono caratteristche apprezzate dai viaggiatori che cercano silenzio e tranquillità garantito dallo stretto contatto con la natura. La valle del Bug è anche una zona di contatto di diverse culture in cui si mischiano tradizioni cattoliche, ortodosse, giudaiche e anche elementi di quelle islamiche. Interessanti eventi culturali completano la moltitudine di monumenti di carattere culturale e religioso, esempi di architettura davvero unica. Manieri ristrutturati sul Bug ci fanno compiere un vero e proprio viaggio nel passato offrendo possibilità di riposo lontano dalla frenesia della civilizzazione.

PIANIFICA L’ ITINERARIO

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter