Warsaw 18.9 ºC
1 EUR = 4.67 PLN
Contattaci
Regole e leggi

Il turista che si reca in Polonia deve ricordare che le regole e le leggi devono essere rispattate da tutti e che l'essere "straniero" non esonera nessuno in tal senso. Proprio per questo motivo è utile venire a conoscenza di tutte, o quantomeno delle principali leggi che regolano la vita di un posto. L'elenco di regole che vi proponiamo è utile proprio in questo senso: ci aiuta a capire come comportarci in determinate situazioni.
Prima di partire per un Paese per noi nuovo è utile prendere alcune fondamentali informazioni che possono essere vantaggiose per la nostra salute. E' ad esempio importante sapere se nel periodo relativo alla nostra visita sono presenti nell'aria particolari pollini, se occorre fare dei particolari vaccini se, e a quali condizioni, si può usufruire del servizio pubblico sanitario.
Le informazioni che troverai di seguito, Ti permetteranno di fare chiarezze su queste e molte altre questioni.

Norme generali

L'USO DI ALCOL NEI POSTI PUBBLICI
L'uso di alcolici nei posti pubblici è severamente vietato in Polonia. Tale ristrettezza non vale ovviamente per il locali gastronomici o i pub dove vi siano dei tavolini all'aperto.

I GIOVANI E L'ALCOL
E' vietata la vendita e l'uso di bevande alcoliche ai giovani sotto i 18 anni di età.

LA GUIDA IN STATO DI EBREZZA
La guida in stato di ebrezza è in Polonia severamente vietata.
Anche piccole quantità di alcol riscontrate nel sangue costituiscono un valido motivo per incorrere in pene severe. La guida con un valore di alcol etilico superiore ai 0,2 mg/l è motivo sufficiente per essere denunciati con pene fino ai 2 anni di reclusione.

Norme per i conducenti

Il sistema VIATOLL è obbligatorio per chi viaggia in Polonia con mezzi che superano il peso di 3,5 tonnellate e per gli autobus:
Per maggiori informazioni...

IL PARCHEGGIO

Se viaggiamo in automobile sarà nostra premura controllare se il parcheggio auto è gratuito oppure se è necessario pagare un ticket.
In alcune città sono presenti i parcometri. E' perciò nel nostro interesse prendere informazioni sul posto dove lasciamo l'auto.

I CODICI DELLA STRADA
Viaggiando in automobile si ha la possibilità di ammirare gli splendidi paesaggi polacchi. Tuttavia è fondamentale ricordare alcune fondamentali regole di sicurezza .

LIMITE DI VELOCITA' CONSENTITO
· terreno edificato – fino ai 50 km/h
· terreno non edificato – fino ai 90 km/h
· centri urbani – fino ai 20 km/h
· strada statale a due corsie – fino a 110 km/h
· strada statale ad una corsia – fino a 100 km/h
· strada statale con due corsie per lato – fino ai 100 km/h
· autostrada – fino ai 130 km/h

LE CINTURE DI SICUREZZA E IL TRASPORTO DI MINORI
Tutti i passeggeri devono allacciare le cinture di sicurezza – sia coloro che siedono davanti che coloro che siedono dietro. I bambini fino ai 12 anni devono stare seduti su appositi seggiolini.

LE LUCI
In Polonia è obbligatorio viaggiare con gli anabbaglianti accesi 24h/24.

TELEFONI CELLULARI
L'autista può utilizzare il cellulare unicamente utilizzando il viva voce oppure indossando gli appositi auricolari.

I PARCHEGGI
E' necessario controllare se il posto ove parcheggiamo l'auto è gratuito oppure a pagamento.
In numerose città sono stati installati dei parcometri. Il mancato pagamento del posto auto viene punito con contravvenzione.

LA GUIDA E L'USO DI ALCOL
La guida in stato di ebrezza viene severamente punita. Il limite di alcol accettabile presente nel sangue è di 0,2 promil. Se si supera il tasso di 0,5 promil abbiamo a che fare con un reato punibile con una pena fino ai 2 anni di reclusione.

Leggi doganali

I turisti dell'Unione Europea che passano la frontiera polacca hanno dritto di portare con se merci senza obblighi doganali, a patto che queste siano utilizzate per uso personale e non a fini commerciali.

Il termine "per uso personale" include anche articoli destinati ad omaggi o regali, la cui eventuale "vendita" sarà però considerata come abuso di legge: gli oggetti saranno confiscati da parte della dogana e l'importatore denunciato all'autorità giudiziaria con conseguenze penali.

Nel caso il turista non sia in grado di provare che gli articoli in suo possesso saranno utilizzati per suo uso esclusivo e che l'ufficiale di dogana altrimenti convinto che siano destinati alla vendita, i beni potranno essere requisti e sequestrati i mezzi utilizzati per il loro trasporto.

I prodotti qui indicati ad esempio sono considerati per uso personale se non superano le seguenti quantità:

* 800 sigarette, 200 sigari, 1 kg di tabacco, 10 litri di alcool puro o liquori, 20 litri di vini liquorosi (sherry, porto, ecc.), 90 litri di vino e al massimo 60 litri di spumante, 110 litri di birra.

I minori di 17 anni non possono portare con sé prodotti alcolici o tabacchi.

Visti

Tutti i cittadini dell'Unione Europea così come moltissimi turisti provenienti da ogni parte del mondo non necessitano di visto per l'ingresso in Polonia.

Informazioni più dettagliate si possono ottenere presso i consolati. L'elenco dei consolati e delle più alte istituzioni si può ottenere ciccando su:

http://www.msz.gov.pl/index.php?page=1101902000

Il visto è tuttavia necessario nel caso di un soggiorno superiore ai tre mesi oppure nel caso in cui si rechi in Polonia per firmare sul posto un contratto di lavoro da svolgere in loco.

All'indirizzo internet sottoindicato vi è la lista dei Paesi i cui cittadini possono viaggiare in Polonia per un periodo massimo di 90 giorni senza visto.

http://www.msz.gov.pl

Vizi Consentili

L'uso di alcolici nei posti pubblici è severamente vietato in Polonia. Tale ristrettezza non vale ovviamente per il locali gastronomici o i pub dove vi siano dei tavolini all'aperto.

IL FUMO NEI POSTI PUBBLICI
La legge polacca non condanna il consumo di tabacco anche se cerca in diverse maniere di scoraggiarne l'uso. Vi è in Polonia una tendenza, negli ultimi anni, a privilegiare un sano stile di vita. Aumentano le campagne pubblicitarie che cercano di dissuadere la popolazione dal consumo di nicotina facendo perno soprattutto sui danni provocati dal "fumo passivo" di cui sono vittime milioni di cittadini.
Il 31 maggio si festeggia la "Giornata Nazionale senza sigaretta".

Attualmente – a causa dei danni provocati dal fumo passivo è vietato fumare in numerosi luoghi. Di norma vige l'usanza di assicurare ai fumatori luoghi predisposti al consumo di nicotina. Esistono pertanto all'interno dei ristoranti, dei pub, nei treni, nei teatri delle sale o comunque degli spazi adibiti proprio ai fumatori.
Nei luoghi ove è vietato fumare troviamo delle insegne con il simbolo della sigaretta barrata.

 

Se vuoi saperne di più iscriviti alla nostra newsletter